Disturbi Alimentari

Vengono definiti disturbi dell'alimentazione tutti quei disturbi caratterizzati dalla presenza di evidenti alterazioni del comportamento alimentare.

Si possono distinguere tre tipologie di disturbi della condotta alimentare:

  • Anoressia
  • Bulimia
  • Binge Eating

Anoressia

L'anoressia è caratterizzata dal rifiuto del cibo e del mantenimento del peso corporeo al di sopra del peso minimo normale.

I sintomi sono caratterizzati da amenorrea (assenza di almeno 3 cicli mestruali consecutivi), rifiuto di mantenere il peso corporeo normale minimo e un'intensa paura di ingrassare nonostante la condizione fisica di sottopeso. Si manifestano inoltre condotte ossessive riguardo al cibo.

Bulimia

La Bulimia è caratterizzata da ricorrenti episodi di abbuffate e da modalità di eliminazione o smaltimento il cibo ingerito, al fine di evitare l'aumento di peso. Fra i metodi di eliminazione maggiormente utilizzati si trova il vomito autoindotto, l'uso di lassativi, diuretici o altri farmaci.

Le abbuffate avvengono in un periodo di tempo limitato e in tale tempo il soggetto prova un impulso irrefrenabile a divorare il cibo e mangia molto più di quello che mangerebbe una persona normale nello stesso periodo di tempo e circostanze.

Le abbuffate e le condotte eliminatorie si verificano almeno 2 volte alla settimana per un minimo di tre mesi.

Il peso corporeo può risultare nella norma o lievemente sottopeso.

Binge Eating

anoressia, bulimia, psicologia, psicologo, psicoterapeuta, rovereto, italia