Ipocondria

L'ipocondria fa parte dei disturbi d'ansia ma ha la particolarità di concentrare il soggetto che ne è affetto sui segnali che il proprio corpo gli manda in un determinato periodo della propria vita.

 

L'ipocondriaco vive nel costante terrore e convinzione di possedere una grave malattia fisica.

 

La convinzione si basa su di una errata interpretazione dei propri sintomi fisici. In generale si assiste al terrore di avere una malattia socialmente diffusa dai mezzi di informazione come ad esempio il tumore o l'AIDS.

Solitamente i soggetti ipocondriaci trascorrono il loro tempo ascoltando la propria sintomatologia corporea e passando da un medico all'altro per avere rassicurazioni circa il proprio stato di salute.

Molte volte viene utilizzato, in modo del tutto errato, internet, alla ricerca di sintomi simili a quelli percepiti dal soggetto.

 

Crisi di ansia legate al terrore soverchiante di avere una grave patologia sfociano in attachi di panico e, in alcuni casi, ricoveri ospedalieri.

Non sono tuttavia utili le rassicurazioni mediche, le quali molte volta vengono interpretate come superficialità di fronte a dei simtomi che il paziente avverte come gravi.